Quid Hotel Venice Airport Venezia Mestre Hotel quattro stelle

  • italiano
  • English
  • Deutsch


Venezia - Best Western Plus Quid Hotel Venice Airport Venezia Mestre

Data di arrivo Data di arrivo
Data di partenza Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Neonati
fino a 12 anni fino a 3 anni
Sei già Socio Best Western Rewards?
Inserisci qui il tuo numero di tessera

Guide


Storia e romanticismo: in due parole, questa è la città più famosa al mondo, culla di Vivaldi e Marco Polo. Divisa in sei sestieri e attraversata dal Canal Grande, gode di clima temperato, tipico delle città di mare. I mesi migliori per visitarla, evitando le folle di turisti, sono la primavera e l’autunno. In questi periodi sarà più facile trovare disponibilità in albergo.

 

Eventi da non perdere
Il famoso Carnevale di Venezia inonda la città di maschere e colori ogni anno, 40 giorni prima della Pasqua. A luglio si svolge invece sul Canal Grande la storica Regata del Redentore.

 

Mangiare a Venezia
La cucina veneziana è a base di pesce e polenta. Fra i piatti più popolari ci sono il risotto al nero di seppia e la minestra con riso e fagioli, detta anche “risi e bisi”. Fra i contorni, da assaggiare i cuori di carciofo e il radicchio alla Trevigiana.

 

Shopping a Venezia

Dove comprare?
Le vetrine illuminate e ricche di oggetti sono una caratteristica che ritroverete in tutte le stradine e le calli. La via principale dello shopping è Le Mercerie, fra Piazza San Marco e il ponte di Rialto: in questo dedalo rumoroso di strade strette troverete piccole botteghe, boutique e tanti negozi interessanti e insoliti. Le gioiellerie più belle si trovano invece sotto i portici di Piazza San Marco. Da qui, dirigendovi verso il Ponte dell'Accademia, troverete solo negozi di classe e grandi firme, mentre per i semplici souvenir meglio andare a curiosare a Campo Santo Stefano oppure a Campo San Paolo, al di là del Canal Grande, dove si trovano negozi più economici. Le vetrine dell’arredamento e degli articoli da cucina, infine, si affacciano lungo l’ampio viale del Lido.Il simbolo di Venezia, la maschera, è venduta ovunque in tutta la città. Ne troverete di semplici ed economica, oppure veri e propri capolavori artigianali fatti a mano e su misura, per esempio nel laboratorio artigianale delle maschere del sestiere Castello. Ma i veneziani dove fanno la spesa? Di sicuro al mercato di Rialto, dove si trovano ogni giorno pesce fresco, verdura, fiori e frutta: c’è sempre molta gente e consigliamo di arrivare molto presto.Un poco più distante dal centro si trova invece via Baldassarre Galuppi, la strada principale dell'isola di Burano: un’ottima meta per prendersi una pausa e mangiare all’aperto del buon pesce fresco prima di riprendere lo shopping. A Burano si acquistano merletti e biancheria, mentre sull’altra isola, Murano, è possibile osservare gli artigiani che soffiano il vetro e comprare le loro pregevoli creazioni, famose in tutte il mondo.


Cosa comprare?
La città vanta una vasta gamma di prodotti e una forte tradizione artigianale legata al vetro e ai merletti, ma Venezia è anche famosa per la sua preziosa seta, il velluto stampato e i suntuosi tessuti broccati. Alcuni fra i tessuti più ammirati al mondo sono le sete preziose inventate da Fortuny. Botteghe e artigiani sono specializzati anche in antiquariato, pelletteria, gioielli e perfino carta di ottima qualità. E non mancano le grandi firme del lusso e della moda, tutte concentrate nelle vicinanze di Piazza San Marco.

 

Quando?
I negozi sono aperti: Lunedì dalle15:30 alle 19:30 (la maggior parte dei negozi è chiusa al mattino) Dal martedì a sabato dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. Qualcuno prolunga anche fino alle 19:30. Quasi tutti gli esercizi chiudono per la pausa pranzo.

 

Chi?
Armani, Laura Biagiotti, Missoni, Gucci, Krizia, Max Mara, Prada, Trussardi, Versace e Valentino: tutti i grandi nomi hanno la loro boutique vicino a Piazza San Marco

 

Venezia e oltre
La nostra città “galleggiante”, costruita sull’acqua e collegata dai ponti, è un gioiello che siamo orgogliosi di chiamare casa, ma vorremmo anche che i nostri ospiti avessero l’occasione di scoprire le altre città, tutte belle e a poca distanza dal capoluogo: Padova con i celebri affreschi di Giotto, Treviso e le sue piazze dall’inconfondibile stile italiano, Vicenza e i suoi palazzi medioevali.


Padova e gli affreschi di Giotto
Dante e Copernico sono tra gli ex alunni dell’antica università di Padova e ancora oggi la città è famosa per la frizzante vita universitaria e l’andirivieni di studenti, al punto che in molti la paragonano all’inglese Oxford. Da non perdere la Cappella degli Scrovegni con i capolavori di Giotto, affreschi di inestimabile valore, oppure la Basilica di Sant'Antonio di Padova, conosciuto semplicemente come Il Santo, e il monumento equestre al Gattamelata, una statua in bronzo di Donatello. Il resto della città è di minore interesse turistico o religioso, ma sempre affollata di uomini d’affari, studenti o turisti.


I palazzi rinascimentali Treviso
Treviso è oggi la città di Benetton e De’Longhi, ma la sua storia risale molto indietro nel tempo. Dedicate almeno una giornata per visitare Treviso, partendo dalle mura che racchiudono il centro storico chiuso al traffico. Cuore della città è la Piazza dei Signori, con i bar e i loro tavolini all’aperto. Su tutto domina lo storico Palazzo dei Trecento, il municipio, che è stato distrutto da una bomba degli Alleati nel 1944 e ricostruito dopo la guerra. Treviso si visita in tutta a piedi, molti sono i bar e i ristoranti tipici. Da non perdere: un sorso di Prosecco Doc.


Le ville Palladiane a Vicenza
Risalgono al dominio veneziano sulla città i bei palazzi che ancora oggi sono l’orgoglio di Vicenza. Il suo aspetto architettonico è unico e le ville Palladiane del XVI secolo sono patrimonio mondiale dell’Unesco, ma Vicenza è famosa anche per la produzione di gioielli e di preziosi, tanto da meritarsi il soprannome di “città d’oro”. Il cuore di Vicenza è fra Piazza dei Signori, dominata dalla Basilica Palladiana, e l’adiacente Torre di Piazza. Da non perdere il Teatro Olimpico, ultima opera del Palladio, poi terminata da suo figlio e infine da Vincenzo Scamozzi. Meritano un assaggio i suoi famosi formaggi, il tartufo di Nanto e gli ottimi vini.

 

Chi invece volesse avventurarsi ancora più lontano potrebbe arrivare fino a Verona con la sua storica Arena, che in estate si trasforma in un vero e proprio teatro all’aperto, fra concerti e opere liriche. Infine sulla Riviera del Brenta potrete ammirare le magnifiche ville del XV secolo.

 

Verona è una città importante fin dai tempi degli antichi Romani ed è ricca di resti archeologici. Tracce dell’insediamento militare romano sono ancora visibili in centro: sei metri sotto l’attuale livello stradale si intravedono le vestigia delle antiche vie romane. Il più famoso monumento di quell’epoca è l'Arena, che nei mesi estivi ospita una ricca stagione lirica, concerti e spettacoli. Verona è anche famosa per la leggenda di Giulietta e Romeo, raccontata da Shakespeare nella sua celebre tragedia. E se anche il Balcone di Giulietta molto probabilmente non ha nulla a che vedere con quello della storia, resta comunque uno dei luoghi più visitati dai turisti di tutto il mondo.

 

La Riviera del Brenta è famosa per le sue ville del XV secolo, costruite dai ricchi proprietari terrieri di Venezia lungo il fiume che scorre a sud della laguna. Le ville erano originariamente utilizzate come quartier generale da cui i proprietari controllavano i lavori dei loro contadini. Poi si trasformarono in sontuose residenze estive, usate dai nobili per fuggire dalla città e trovare rifugio in campagna. Fra le costruzioni più famose, a pochi chilometri da Mestre, meritano una visita Villa Foscari, detta anche La Malcontenta, la Barchessa Valmarana e Villa Pisani.

Powered by Present S.p.A.

Mobile version View Desktop version